La lega urla “ladri” al governo, e poi salva Nicola Cosentino


La lega,nello stesso giorno.
nelle stesse sedi, riesce a dimostrare
la sua ambiguità.
Infatti,
urla contro il governo Monti
accusandolo di ogni nefandezza,
indicandolo con uno striscione come “ladro”,
allo stesso tempo però,
la Giunta per le autorizzazioni della Camera
ha rinviato al 10 gennaio
il suo parere sulla concessione
della custodia cautelare
per il deputato del Pdl Nicola Cosentino,
coordinatore del partito in Campania,
accusato dai pm di Napoli
di collusione con la camorra.
Determinanti in questo senso,
i voti dei due leghisti della Giunta,
che,
insieme a Pdl ed ex responsabili,
hanno votato a favore del rinvio.
Della serie:
poche idee, ma confuse!!

Alla prossima
Nino P.

Be Sociable, Share!
Precedente Un uomo (Oriana Fallaci) Successivo Siamo poveri! Ma "loro" credono che se ci sfruttano ancora di più, lo spread si riduce!

6 thoughts on “La lega urla “ladri” al governo, e poi salva Nicola Cosentino

  1. italiano il said:

    l’artefice della legge “porcata”,dice che l’attuale P.d.C.sta praticando del razzismo contro i padani.
    Per favore,qualche esperto ci può spiegare a quale”razza”appartengono gli italiani che abitano nelle regioni settentrionali, dai leghisti sopronnominata padania ?

  2. piero il said:

    La lega è come quella puttana che dice alla collega, di un’altra, digli puttana, digli puttana altrimenti lo dice a te

  3. gridate ladri al governo ,e puo’ anche essere vero.
    io grido a voi leghisti CAMORRISTI e MAFIOSI che salvate Cosentino.
    ex leghista.

  4. Pingback: www.blog-news.it

I commenti sono chiusi.